mercoledì 3 aprile 2013

Recensione: Nessun Dove

Titolo: Nessun Dove
Autore: Neil Gaiman
Editore: Fanucci
Collana: Tif Extra
Dati: 2011, 336 p., brossura
Prezzo di copetina: 9, 90 euro

Descrizione:
Richard è un giovane uomo d'affari, per un atto di generosità si trova catapultato lontano da una vita tranquilla e gettato in un universo che è al tempo stesso stranamente familiare e incredibilmente bizzarro. Qui incontra una ragazza di nome Porta e le persone che vogliono ucciderla. Poi un angelo che vive in un salone illuminato dalle candele, e un signore che abita sui tetti. Dovrà attraversare un ponte nella notte sulla via di Knightsbridge, dove vive il Popolo delle Fogne; c'è la Bestia nel labirinto, e si scoprono pericoli e piaceri che superano la fantasia più sfrenata. Richard troverà uno strano desiderio che lo attende. 
L'autore:


Neil Gaiman, nato a Porchester, Gran Bretagna, è il notissimo autore della serie di romanzi a fumetti Sandman, che ha ottenuto premi e riconoscimenti in tutto il mondo, incluso il World Fantasy Award per il miglior racconto. La raccolta Angels and Visitations è stata insignita dell’International Horror Critics Award, pur non essendo un libro di genere. Colleziona libri, giacche di pelle e magliette nere tutte uguali. Accumula gatti e computer. Vive in una grande casa oscura in un luogo non meglio identificato, al centro di un bosco.

La recensione di Sara:

Neil Gaiman è sempre stato uno scrittore sui generis, imparagonabile a nessun altro. Chi ha già letto Nessun Dove ha idea di cosa stiamo parlando ma, posso assicurarvi che, questa versione nulla ha a che vedere con quella che conoscevamo finora. La storia è cambiata, nuovi personaggi si nascondono nella Londra di Sotto, tutto è ancora più assurdo di prima...
 Richard Mayhew conduce una vita tranquilla, ha un buon lavoro, una casa e una relazione stabile con Jessica, la donna che sogna di sposare, precisa e poco incline all’avventura. Le sue giornate si susseguono ritmicamente, nulla che non sia già stato programmato rischia di stravolgere la vita di Richard e Jessica, nulla che faccia parte del loro mondo, si intenda…
Durante quella che si prospetta un’importantissima cena con il capo di lei, qualcuno cambia le vite dei due giovani. Richard vede una ragazza ferita accasciata sulla strada, ha vestiti laceri e sembra non mangiare da molto tempo. Il ragazzo decide di sfidare la sorte portando la giovane a casa, abbandonando sul marciapiede progetti e sogni condivisi con Jessica che, imperterrita,  prosegue per la sua strada.
Richard si ritroverà così catapultato in un nuovo mondo, la ragazza che ha salvato si chiama Porta e viene dalla Londra di Sotto, il mondo sotterraneo che ospita tutte quelle persone ormai dimenticate dal mondo in superficie.
Porta è in pericolo, la sua famiglia è stata sterminata e lei non vuole altro che trovare il colpevole. Mr. Croup e Mr.
Vandemar, sadici di professione, le sono alle calcagna, vogliono il suo corpo e lo vogliono morto.
Suo padre è stato chiaro, può fidarsi solo dell’angelo Islington, per trovarlo e scoprire l’assassino della sua famiglia non le resta altro che mettere su una combriccola di svitati che la proteggano e la conducano a destinazione.
Sarà allora che Richard conoscerà il Marchese de Carabas, un uomo che scambia favori a breve termine con favori a lungo termine, Hunter la temibile guardia del corpo dalla pelle color caramello, Old Bailey che comunica con i volatili e baratta qualsiasi cosa gli capiti a tiro, i Parla con i ratti, un Conte che governa una vagone della metropolitana e un Angelo rinchiuso in una stanza piena di candele.
Scoprirà cosa vuol dire avventura, paura, amore e divertimento, nulla sembrerà più tanto assurdo, neppure una Bestia che vive in un labirinto e non aspetta altro che attaccare.
Nessuno si ricorderà più di lui a Londra Sopra, Richard neppure ci vorrà tornare, per quanto stramba sia la vita lì sotto, vale la pena di rischiare, almeno una volta nella vita.
Neil Gaiman sorprende con la sua nuova entusiasmante versione di Nessun Dove.
In questa edizione ampliata e rivista l’autore supera se stesso, commuovendo e divertendo il lettore.
Il surreale regna tra le pagine, se all’inizio sarete straniti, alla fine della partita nulla vi sembrerà più tanto impossibile.
Avrete voglia di partire, di lasciare tutto così com’è e incamminarvi alla volta di un mondo sotterraneo pieno di stranezze e cose nuove da scoprire… per esempio che i ratti sono molto intelligenti e che addirittura c’è chi li serve come fossero dei re.
Lo stile scorrevole e divertente invoglia alla lettura che, vi coinvolgerà al punto di perdere la cognizione del tempo.
Non ci sono realmente buoni e cattivi a Londra Sotto, tutti combattono per riprendersi un po’ di quella dignità perduta che Londra Sopra si è tenuta prima di spingerli nel baratro e dimenticarsi di loro. Il mondo in superficie non è in grado di vedere o ascoltare chi viene dal sottosuolo, chi è stato dimenticato risulta invisibile agli occhi dell’ordinarietà. E se riesci a vederli vuol dire che sei sull’orlo del burrone e che gli anfratti della metropolitana ti aspettano.
Nessun Dove è pregno di significato, di speranza per chi non ha più nulla da perdere e per chi ha ancora qualcosa da recuperare.
I personaggi vi coinvolgeranno e vi confonderanno, vi affezionerete e li odierete. Non si può sfuggire alle pagine di questo romanzo, si può solo rimanere intrappolati tra le righe e perdersi tra le bancarelle del Mercato Fluttuante e i vagoni delle Corti vaganti.
Addentratevi tra le strade di Londra Sotto e cercate voi stessi, al vostro ritorno non sarete più gli stessi.
P.s. Attenzione agli spazi vuoti, qualcosa ci vive dentro…

6 commenti:

  1. Nessun Dove ** è uno dei libri più belli che abbia mai letto, Neil Gaiman è un vero genio.
    Bellissima recensione XD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il compliento! :) Anche secondo me è uno dei libri più belli, Gaiman è uno dei migliori scrittori in circolazione!

      Elimina
  2. Non ho mai letto questo romanzo anche se ne avevo sentito parlare! La tua recensione mi ha incuriosita perché sembrerebbe essere un libro molto visionario... Di certo fuori dagli schemi. Uffa! Adesso mi hai fatto venire voglia di leggerlo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai colto in pieno lo spirito del libro. Fidati, leggilo e non te ne pentirai. Questo romanzo non può mancare nella biblioteca di nessuno ;)

      Elimina
  3. Bellissima recensione per uno dei miei libri preferiti di sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, è uno dei più bei libri di sempre!

      Elimina